Brevi Note:

L'usufrutto
è un diritto reale minore regolato dagli articoli 978 e seguenti del codice civile, consistente nella facoltà di godimento di un bene uti dominus (utilizzandolo per il proprio vantaggio, potendo percepirne anche i frutti) limitata solo dal non poterne trasferire la proprietà principale ed al rispetto della destinazione economica impressavi dal proprietario Si tratta di un diritto reale di godimento su cosa altrui dal contenuto molto vasto: le facoltà dell'usufruttuario hanno infatti un'estensione che si approssima, pur senza raggiungerla, alla facoltà di godere delle cose spettante al proprietario, al quale residua la nuda proprietà.
Il diritto di usufrutto è sempre temporaneo. Non può infatti durare oltre la vita dell'usufruttuario o, se questo è una persona giuridica, oltre il termine di trent'anni. L'usufrutto, che viene disposto contro il proprietario, può essere costituito anche a favore di una pluralità di viventi e, se disposto esplicitamente nell'atto che trattasi di usufrutto congiunto, opera fra questi il diritto di accrescimento, estinguendosi in questo caso l'usufrutto alla morte dell'ultimo superstite, diversamente, alla morte di ogni usufruttuario, la relativa quota si consoliderà con la nuda proprietà.

 
Calcolo usufrutto
Powered by: www.studiocataldi.it

Prospetto dei coefficienti per la determinazione dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite (o pensioni) vitalizie calcolate al saggio di interesse legale del 2,50%

 
Anno di riferimento 2012
 
Età Usufruttuario Coefficiente % Usufrutto % Nuda Proprietà
da 0 a 20 38,00 95,00 5,00
da 21 a 30 36,00 90,00 10,00
da 31 a 40 34,00 85,00 15,00
da 41 a 45 32,00 80,00 20,00
da 46 a 50 30,00 75,00 25,00
da 51 a 53 28,00 70,00 30,00
da 54 a 56 26,00 65,00 35,00
da 57 a 60 24,00 60,00 40,00
da 61 a 63 22,00 55,00 45,00
da 64 a 66 20,00 50,00 50,00
da 67 a 69 18,00 45,00 55,00
da 70 a 72 16,00 40,00 60,00
da 73 a 75 14,00 35,00 65,00
da 76 a 78 12,00 30,00 70,00
da 79 a 82 10,00 25,00 75,00
da 83 a 86 8,00 20,00 80,00
da 87 a 92 6,00 15,00 85,00
da 93 a 99 4,00 10,00 90,00
 
1. Calcolo dell'usufrutto vitalizio
Considerato che l'usufrutto vitalizio dura per tutta la vita dell'usufruttuario il suo valore è tanto più basso quanto più alta è l'età di chi gode di tale diritto. Per calcolare il valore dell'usufrutto e della nuda proprietà si debbono quindi prendere in considerazione alcuni coefficienti come da tabella che segue.
Facciamo ora un esempio di calcolo manuale
Se l'età dell'usufruttuario è di 51 anni, dalla tabella vediamo che il coefficiente è 28. Ipotizzando che il valore della piena proprietà sia di 200.000 euro dovremo moltiplicare il coefficiente per il tasso di interesse vigente (supponiamo che sia  2,5%) 28 x 2,5 = 70 Il valore ottenuto è la percentiale di valore dell'usufrutto. Così il valore dell'usufrutto sarà il 70% di 200.000 = 140.000. Così la nuda proprietà può quindi essere determinata per differenza 200.000 - 140.000 = 60.000
2. Calcolo dell'usufrutto a termine
Per il calcolo dell' usufrutto a termine non c'è bisogno (come per l'usufrutto vitalizio) di prendere in considerazione il coefficiente d'età dato che la durata dell'usufrutto è fissa e non dipende quindi dall'età. In questo caso si può fare riferimento a questa tabella: